orto-fai-da-te

Come creare un piccolo Orto fai da te

Cosa fare di quel pezzetto di giardino? Come sfruttare il terrazzo? Come staccare il bambino dalla televisione? Come risparmiare sulla spesa? Queste domande non sembrano correlate tra loro, ma la soluzione è la stessa: creando un piccolo orto.

Il giardinaggio, ma ancor di più la coltivazione di ortaggi e verdure, è un’attività in grado di stimolare la creatività del ragazzino educandolo a contatto con la natura: la ricompensa ottenuta dalla fatica gli farà comprendere il valore degli sforzi, trascorrerà del tempo all’aria aperta e con le mani nella terra, nella piena libertà di sporcarsi e, quindi sfogarsi. Con il gradevole “effetto collaterale” di vedere diminuire gli importi degli scontrini del supermercato gustando primizie di stagione dalla provenienza più che garantita. La preparazione di un orto in giardino è molto semplice: il primo passaggio è il movimento della terra, che va zappata nella zona in cui bisogna inserire la coltivazione creando un dislivello di 20/30cm ed un piccolo fossato a far da confine, così che l’acqua piovana o dell’irrigazione venga recuperata dal fondo. Attenzione ai periodi dell’anno in cui seminare: ogni vegetale cresce rigoglioso a seconda delle condizioni ambientali nelle quali è coltivato. Sulle sementi sono indicate le modalità di semina: si illustra la profondità del seme; ma per dare un valore aggiunto in termini estetici all’orto è bene tracciare delle linee rette sullo stesso prima di procedere alla posa dei semi. Il mantenimento richiede alcuni sforzi: l’orto è un impegno che prevede diverse mansioni, dall’irrigazione all’estirpazione delle graminacee; dividere i compiti tra adulti e ragazzi (riservando ai grandi quelli più annosi ed impegnativi), è uno strumento educativo molto potente e favorirà il successo del progetto. Ogni coltivazione ha differenti necessità, ma un consiglio generale è quello di evitare l’irrigazione nelle ore calde. La sveglia di buon mattino diventa necessaria…

Se l’orto deve essere seminato in un terrazzo, le procedure di preparazione sono identiche ma è richiesta la struttura che contenga l’orto: in assenza di competenze specifiche di bricolage è opportuno rivolgersi ad un muratore per creare una zona isolata, attraverso dei muretti molto bassi (di circa trenta/trentacinque centimetri), da riempire di terriccio.

L’importanza della pulizia nelle Scuole
Il Gioco Simbolico dei Bambini

Lascia un commento

Your email address will not be published / Required fields are marked *